lunedì 27 novembre 2017

Nigeria. La squadra femminile di bob parteciperà alle olimpiadi invernali 2018

Le ragazze della Nigeria scoprono il bob e vanno alle Olimpiadi. Seun, Ngozi e Akuoma parteciperanno alle olimpiadi invernali del prossimo febbraio in Corea del Sud. È la prima volta di un paese africano.

Seun, Ngozi e Akuna parteciperanno alle olimpiadi invernali 2018 per la Nigeria

Vi ricordate il film "Quattro sotto zero" (il titolo originale era Cool Runnings)? Quello che, ispirandosi a una storia vera, narrava le vicende di quattro giamaicani squinternati che riuscirono a partecipare ai Giochi Olimpici Invernali di Calgary nella gara di bob? Ecco, ora c'è la versione femminile. Sono in tre, si chiamano Seun Adigun, Ngozi Onwumere e Akuoma Omeoga e arrivano dalla Nigeria, una terra che notoriamente non brilla per dare i natali a campioni di sport sulla neve. E a febbraio partecipano all'Olimpiade coreana di Pyeongchang nella gara di bob.

La Nigeria festeggia: va alle Olimpiadi (invernali)
«Nessuna nazione africana ha mai preso parte a un Olimpiade invernale, racconta con orgoglio Seun. Per noi è quasi una missione». Tutto parte da un'idea (folle?) proprio della Adigun, che fra il 2009 e il 2012 ha gareggiato nella corsa ad ostacoli per i colori della nazionale nigeriana. L'atleta si è innamorata del bob negli Stati Uniti e ha deciso di reclutare le "colleghe" Onwumere e Omeoga, entrambe sprinter.



Si sono auto-finanziate
Così attraverso GoFundMe le tre sono riuscite a raccogliere $150,000 per equipaggiamento e spese di viaggio, hanno stabilito la loro sede in Texas, aperto social media (profilo Instagram, pagina facebook) e girato divertenti video su YouTube. Per diversi mesi Seun, Ngozi e Akuoma non hanno potuto allenarsi con un vero e proprio bob e si sono arrangiate con l'inventiva. Il training infatti veniva effettuato con un surrogato di legno piuttosto primitivo creato da Seun e chiamato The Mayflower. «Ci ha aiutato a imparare sul campo la meccanica di questo sport», hanno raccontato le atlete. Ma ora il sogno è diventato realtà.

Save the date: il 20 e 21 febbraio 2018, giorno delle gare sulla pista dell'Alpensia Sliding Centre nella località di Daegwallyeong. Ci saranno anche loro a sfidare i mostri sacri di Germania, Stati Uniti e Italia. E mai come stavolta l'importante è partecipare.



Articolo a cura di
Maris Davis

Condividi su Facebook


Nessun commento:

Posta un commento